Isole per passione

Tramonto visto dalla Panaghia Geranou - Foto W. Benati (c)


Nel 1990 avevo già viaggiato in molti paesi del mondo, ma non conoscevo ancora la Grecia, se non per aver transitato all'aeroporto di Atene.
Quello fu l'anno della svolta : un budget decisamente ridotto dall'acquisto del primo appartamento della mia vita, mi imponeva di rivedere drasticamente i miei programmi di vacanze estive, scegliendo mete meno costose di quelle fino ad allora visitate.
Fu così che scelsi la mia prima isola greca, più col portafoglio che col cuore : non sapevo però che sarebbe stato l'inizio di una "magnifica ossessione" che, in 24 anni, mi ha portato a visitare una trentina di isole nell'Egeo.
Da allora ho man mano affinato i miei criteri di scelta, cercando le isole più scomode (perché più tranquille) le più lontane dai circuiti del turismo organizzato e quelle che fossero abbastanza piccole da essere visitate per intero, per lo più con mezzi di trasporto locali, se non a piedi.

Avevo quindi aperto un blog con l'idea di parlare di tutte le isole greche visitate finora, finchè non mi sono accorta che avevo voglia di scrivere solo di Patmos.  
Infatti, fra tutte  Patmos resta la mia "isola del cuore", un luogo che sento come una seconda casa, dove ritorno sempre e dal quale ogni volta è sempre più difficile staccarmi.
Come per tutte le cose che si amano, vorrei condividerne con voi la bellezza ma, soprattutto, l'atmosfera unica che la distingue da ogni altro luogo fin qui visitato.  
E le altre isole della Grecia? Ne parlo nell'altro mio blog http://viaggieprofumi.blogspot.com

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...